Epilessia? Diamoci un taglio?
⪢ Partecipo alla campagna su lastminute Heroes! ⪡ ⪢ Faccio un bonifico o uso il bollettino postale! ⪡

L'epilessia

L'epilessia è una malattia cronica caratterizzata da crisi ricorrenti (eventi di non corretto funzionamento del cervello causati da scariche elettriche anormali e/o eccessive, provenienti dai neuroni) che possono alterare il comportamento, le funzioni motorie o la coscienza.

Epilessia è un termine utilizzato per un gruppo molto ampio di disturbi, differenti in base all'età e innescati da cause diverse.

Nei pazienti in cui l'epilessia non può essere tenuta sotto controllo con farmaci o che soffrono per effetti collaterali difficilmente tollerabili, vi sono altre opzioni tra le quali la chirurgia, specialmente nei bambini. Se l'epilessia perdura, ne possono venire danneggiati l'aspetto cognitivo, quello sociale, personale, famigliare, scolastico e lavorativo. A volte irrimediabilmente.

Il procedimento per verificare se un paziente può essere un valido candidato all'operazione include una storia medica dettagliata, un esame fisico, un test delle funzioni cognitive. Le crisi devono essere registrate con uno speciale elettroencefalogramma collegato a una videoregistrazione (Video-EEG) per visualizzare contemporaneamente sia le alterazione nel comportamento sia le variazioni elettriche.

Oltre alla Video-EEG, i test prevedono una risonanza magnetica del cervello che deve essere effettuata facendo particolare attenzione ai dati neurofisiologici e con sequenze specifiche — utilizzando per esempio la mappatura 3D (sovrapposta a una angiografia cerebrale) — per identificare l'epicentro delle crisi e migliorare così il risultato dell'operazione. Altre tecnologie di supporto possono migliorare l'accuratezza di questo controllo completo. Spesso si raccomanda una PET (tomografia ad emissione di positroni) al cervello.

In una piccola percentuale di pazienti (meno del 35%), le tecniche non invasive non consentono di confermare in modo certo l'epicentro di insorgenza delle crisi. Questi pazienti necessitano di un monitoraggio EEG più specifico, tramite l'impianto nel cervello di elettrodi molto sottili. Questi elettrodi intracerebrali consentono una definizione accurata della regione corticale da cui originano le crisi. Questa regione può così essere rimossa in modo sicuro, ad esclusione di alcune aree del cervello deputate a gestire funzioni fondamentali.

⪢ Partecipo alla campagna su lastminute Heroes! ⪡ ⪢ Faccio un bonifico o uso il bollettino postale! ⪡